La mia filosofia

microchirurgia-dott-garusi-ieo-milanoNulla è percepito gradevole e piacevole se non armonico: la musica, la poesia, l'architettura o, più semplicemente, le forme della Natura. Perché per l’essere umano dovrebbe essere diverso?
Il concetto di Salute è ben più ampio dell’indispensabile “assenza di malattia” e imprescindibile dal concetto di Equilibrio e Armonia tra ciò di cui siamo fatti: chimica, materia e emozioni.
Siamo un come un triangolo in cui ogni lato è rappresentato dai nostri “ingredienti” essenziali quali Nutrizione (biochimica), Emozioni (psiche) e Struttura (fisico) e, in funzione delle loro proporzioni, siamo influenzati nel nostro stato di Salute e Benessere.
Nella consapevolezza e nel rispetto della nostra natura, ho scelto di essere uno strumento utile nelle mani di ogni persona che abbia la necessità di intervenire sul proprio corpo per riportare equilibrio e serenità nella percezione di sé e, di conseguenza, nella quotidiana relazione con chi lo circonda.

Il mio compito come chirurgo plastico è quello di attenuare i segni visibili che la vita lascia sul corpo e dare a chi lo desidera l’opportunità di sorridersi più spesso davanti allo specchio
.

Sono ben lontano da un concetto di “Bello” fine a sé stesso, distante dal considerare la Bellezza un banale vezzo della società moderna e, soprattutto, dal ritenere il bisturi e l’ago, gli unici strumenti efficaci per risoluzione dei conflitti che ognuno ha con la propria immagine, ma altrettanto consapevole di quanto questo contributo possa facilitare il percorso di ognuno nell’amorevole accettazione di sé.

 Pietro Loschi

A tu per tu

Mastoplastica additiva
certificazione-qualita-protesi-mammarie
Cosa chiarire con il vostro chirurgo plastico se siete interessati alla mastoplastica additiva con protesi?

Generalmente l’attenzione della donna è indirizzata sulla scelta del volume e della forma della protesi.

Il  risultato ideale invece è la sinergia tra una tecnica chirurgica mirata e la scelta dell’impianto ideale.

A priori dunque, prima dei volumi,  si discuterà quale accesso utilizzare. L’incisione può essere nel solco (al di sotto del seno) se il seno non deve essere  sollevato, ma solo aumentato; se il seno presenta un certo grado di rilassamento ( in termine tecnico, ptosi), sarà necessaria un’incisione intorno all’areola, che permetterà di sollevarlo; oppure intorno all’areola e verticale fino al solco, per gradi di rilassamento maggiori.

A seguire, fondamentale  decidere in che piano posizionare la protesi. Lo spazio per posizionare la protesi può essere “ creato” sotto alla ghiandola, sottofasciale, dual plane o sottomuscolare; la scelta è guidata dallo spessore della ghiandola soprastante. Più il tessuto ghiandolare è sottile, più la protesi va posizionata profonda per non essere palpabile o visibili i suoi bordi. Seni piccoli si aumentano perciò sfruttando il piano sottomuscolare o dual plane.

Per ultimo, si deciderà che tipo di protesi usare ( forma e volume ) . Esistono protesi  tonde e protesi anatomiche (a goccia). Le protesi tonde hanno volumi differenti in quanto ne variano il diametro e la proiezione. Le protesi a goccia si impiegano quando si desidera rendere più anatomica la forma del seno, oltre che aumentarlo. Ne varierà la base, l’altezza e la proiezione.

 

Dalla combinazioni di queste variabili (misurabili) nasce il volume della protesi, appunto ideale. Tutto questo va spiegato e chiarito durante la visita.


Caso del mese

ANASTOMOSI LINFATICO-VENOSE PER TRATTAMENTO DEL LINFEDEMA SECONDARIO DEL BRACCIO

Linfedema del braccio conseguente a mastectomia, chirurgia ascellare +/- radioterapia trattato con anastomosi linfatico-venosa che consiste nel collegamento di un vaso linfatico funzionante del braccio a una vena per drenare la linfa accumulata.

Il vaso linfatico funzionante è individuato con verde di indocianina e proiettato sulla pelle.
Dato il piccolissimo calibro dei vasi linfatici (0.2-0.5 mm), il collegamento con la vena è possibile solo con tecniche di supermicrochirurgia tramite l'utilizzo di microscopio con ingrandimenti 15-30X

Visualizza il caso completo
PreviousNext
Per info e appuntamenti
329.2552897
Nome e Cognome E-mail Telefono A che ora possiamo contattarti ? Seleziona il trattamento Messaggio I tuoi dati saranno trattati in base alla legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)
04-05-2017

Otoplastica con Earfold

Le orecchie prominenti, dette anche “a sventola, possono essere corrette in modo definitivo impiegando un dispositivo chiamato “Ear fold”.Continua...
Archivio news