Inquadramento del linfedema

Anestesia
Durata
Ospedalizzazione
Riposo
Controlli
Effetti
Prezzo
Vantaggi
Miglioramento del linfedema.
Cosa è compreso nel prezzo
Indicazioni
Il linfedema è un problema debilitante e di difficile risoluzione.  E’ il gonfiore dovuto all’accumulo della linfa, che esce dai vasi linfatici e ristagna nel tessuto sottocutaneo. Può coinvolgere  gli arti ma anche il viso.

Può essere una forma primaria (linfedema di un arto insorto senza una causa precisa), oppure secondaria, a un intervento chirurgico (esempio rimozione del linfonodo sentinella, dissezione ascellare, eventuale radioterapia successiva),trauma, ustione cc.

La forma più comune di linfedema dell’arto superiore è dovuta all’ intervento al seno (quadrantectomia o mastectomia) e alla chirurgia ascellare, con eventuale radioterapia post operatoria che aumenta in modo esponenziale il rischio di gonfiore dell’arto.  La circonferenza del braccio e della mano lentamente aumentano, talvolta rendendo complicate le normali attività quotidiane.

L’asportazione dei linfonodi inguinali è una delle cause principali di linfedema secondario agli arti inferiori.

Il paziente con linfedema è generalmente abbandonato a sé stesso in quanto nessuno specialista è in grado di alleviarne il gonfiore in modo definitivo. Eventuali infezioni dell’arto complicano ulteriormente il disagio.

Qualsiasi forma di sport, attività in acqua e movimento, è utile; se la vascolarizzazione arteriosa e venosa dell’arto è nei limiti della norma,  nemmeno il chirurgo vascolare può intervenire.

La fisioterapia  (pressoterapia, massaggi, linfodrenaggio)  e l’impiego di  dispositivi di compressione sono utilissimi ma non agiscono sulla causa.
L’intervento
È importante trattare il linfedema precocemente altrimenti possibili risultati saranno più difficili da ottenere.

Ad oggi la microchirurgia, o meglio la Supermicrochirurgia, è, in casi selezionati, l’unica arma esistente in grado di intervenire sulla causa, cioè sull’incontinenza del vaso linfatico o la mancanza dei linfonodi. 
Il ritorno a casa
In relazione all'intervento.
Risultati attesi
Adeguati esami preoperatori quali Linfo Risonanza Magnetica, Photo Dynamic Eye, consentono di fotografare i linfatici e apprezzarne il  funzionamento, in modo da valutare se i vasi siano o meno operabili e quale sia il trattamento più adeguato. Importante stimare quale potrà essere l’evoluzione del linfedema nel tempo, indipendentemente da come si presenta esternamente l’arto.

 
Possibili complicanze
In relazione all'intervento.
PreviousNext
Per info e appuntamenti
329.2552897
Nome e Cognome E-mail Telefono A che ora possiamo contattarti ? Seleziona il trattamento Messaggio I tuoi dati saranno trattati in base alla legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)